Loading the player ...
27.10.2011

Le scoperte astronomiche di Galileo

Francesco Bertola
RATING
 
 
 
 
 
Grandi cose per verità in questo breve trattato propongo all'osservazione e alla contemplazione di quanti studiano la natura. Grandi, dico, e per l'eccellenza della materia stessa, e per la novità non mai udita nei secoli, e infine per lo strumento mediante il quale queste cose stesse si sono palesate al nostro senso (Sidereus Nuncius).
2 COMMENTI
Foto Profilo
Valentina Rolandi - 01/11/2011 22:37:57

Mi sono piaciuti particolarmente i costanti richiami alla Storia dell'Arte, non così comuni per una relazione d'ambito scientifico:è stato interessante vedere come la comunità artistica del Seicento fosse così reattiva e cooperativa con quella scientifica. Sarebbe magari carino che un'intesa del genere si realizzasse anche oggi, a fronte della tendenza sempre più marcata dell'arte all'astrazione.

 
Foto Profilo
Roberta Roggeri - 01/11/2011 14:55:20

Il Prof. ci ha fatto capire che una data, il 1609, non si può dimenticare perché le osservazioni di Galileo peroprio in quell'anno hanno avuto influssi su tutta la cultura e l'arte dell'epoca

 

Commenta l'incontro

 
 
 
24 OTTOBRE25 OTTOBRE26 OTTOBRE27 OTTOBRE28 OTTOBRE29 OTTOBRE